TARI – Tassa sui Rifiuti

tari1

tari

TARI – Tassa sui Rifiuti

La “Legge di stabilità” per il 2014 (L.27 Dicembre 2013 n.147) ha, come noto, istituito la IUC (imposta comunale unica), di cui la TARI (tassa sui rifiuti) costituisce una componente, oltre a IMU e TASI. Contestualmente, ovvero con decorrenza  1° Gennaio 2014 e ferme restando le obbligazioni sorte prima di tale data, è stata abrogata la TARES (tributo comunale sui tributi e sui servizi) che era stata introdotta a partire dal 1° Gennaio 2013.La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Il presupposto della TARI è quindi il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali di cui all’articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva.
A partire dal 1° Luglio 2014, a seguito di gara ad evidenza pubblica, è stato individuato un nuovo “soggetto gestore” del ciclo dei rifiuti nel territorio dell’ “Ambito Territoriale Ottimale” (ATI 4 ) che di fatto coincide con il territorio provinciale ed include 32 Comuni, tra cui il Comune di Terni.
Tale nuovo “soggetto gestore” è il  “Raggruppamento Temporaneo d’Imprese”  (R.T.I.)  costituito  tra ASM Terni S.p.a. ed il Consorzio Nazionale Servizi (CNS).
Nel “Regolamento per l’applicazione del tributo sui rifiuti (TARI)” e nella “Guida sulla Tassa rifiuti – TARI”, di seguito allegati, vengono indicati:

  • i criteri di determinazione della tariffe;
  • la classificazione delle categorie di attività con omogenea potenzialità di produzione dei rifiuti;
  • la disciplina delle riduzioni tariffarie;
  • la disciplina delle eventuali riduzioni ed esenzioni, che tengano conto altresì della capacità contributiva della famiglia, anche attraverso l’applicazione dell’ISEE;
  • nella Guida Tari  vengono anche riportati (pag. 5) alcuni esempi di calcolo della TARI.

Normativa Comune di Terni:

Modelli dichiarazioni Comune di Terni:

Richiesta convenzione servizio rifiuti per eventi particolari (sagre, manifestazioni, ecc..)
Richiesta di rimborso diretto degli importi a credito

Per i modelli dichiarazione relativi ai comuni di Narni, Amelia, Calvi dell’Umbria, Montecastrilli, fare riferimento ai rispettivi siti comunali:
Comune di Narni
Comune di Amelia
Comune di Calvi dell’Umbria
Comune di Montecastrilli

Sportello TARI – Giorni e Orari di Apertura

Terni – via B. Capponi n. 100 – Sede ASM Terni S.p.A.
dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30
il giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30

Narni – Via Garibaldi, 3 – Nuovo Sportello
lunedì dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30 (*)
mercoledì dalle 9.00 alle 12.30
(*) Il nuovo sportello TARI sito in via Garibaldi, 3 – Narni, nel periodo Luglio – Settembre non effettuerà l’apertura pomeridiana

Amelia – Via Caduti sul Lavoro, 26 – Sede Comune di Amelia
martedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.30

Montecchio – P.za Garibaldi, 24 – Sede Comune di Montecchio
mercoledì dalle 9.00 alle 12.00

contatti-suPer chi chiama da rete fissa dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30
numero verde: 800 218 810

email-su
Indirizzo di posta certificata
: asmternispa.tari@legalmail.it


Modalita di pagamento:
Gli avvisi di pagamento TARI possono essere pagati utilizzando il modello F24 (allegato agli avvisi di pagamento) senza spese presso un qualsiasi sportello bancario o postale, on line o presso i tabaccai.

Si segnala che le domiciliazioni bancarie (autorizzazioni permanenti di addebito, RID) valide fino al 1° semestre del 2014, risultano revocate.